Una medaglia agli Eroi di Napoli: dal parrucchiere al magistrato. Ecco i premiati

eroi

Anche per il 2016 l’associazione “Vigile del Fuoco Carlo La Catena”, promuove la cerimonia per ricordare il pompiere napoletano, che, il 27 luglio del 1993, venne ucciso a Milano, in via Palestro, per salvare vite umane. Dall’arte, alla letteratura, all’industria, alla scienza: la manifestazione si ripropone, anno dopo anno, di “premiare” attraverso il conferimento di vere e proprie medaglie, tutti coloro che si sono distinti in ciascuno di questi campi, in nome del gesto eroico del pompiere, considerato emblema del senso civico e del dovere.

Per quest’anno, i detentori del premio saranno il direttore del coro giovanile del San Carlo, un parrucchiere impegnato nel sociale, un ricercatore universitario e vari imprenditori e studiosi, oltre che esponenti della magistratura e delle forze dell’ordine: la storia di ciascuno di loro è caratterizzata da un grande senso di umanità e solidarietà.

Più nello specifico, a ricevere la medaglia d’argento al merito e all’impegno civico dell’associazione Carlo La Catena, saranno: Carlo Morelli, direttore del coro giovanile del San Carlo; Giovanni Colangelo, procuratore della Repubblica; Fioretta Rolleri, magistrato; Vincenzo Di Marzo, direttore dell’istituto di Chimica Biomolecolare del Cnr.

Altre medaglie saranno poi conferite ai responsabili dell’azienda Who Italcables e agli ingegneri dello spin-off MegaRide. Di particolare rilevanza, inoltre, la medaglia destinata a Salvatore Visone, titolare del negozio di parrucchiere Hairstudio76 ai Quartieri Spagnoli: è lì che ogni martedì offre taglio e piega gratis alle donne con la pensione minima.

Il conferimento delle medaglie avverrà giovedì 14 luglio 2016 alle ore 19.30 nel Salone dei Busti di Castel Capuano: l’obiettivo della manifestazione, è quello di far emergere gli aspetti positivi della nostra città, e di dare un volto, oltre che un riconoscimento, a tutti coloro che, attraverso gesti semplici ed umili del loro quotidiano, contribuiscono ad affermare la legalità nella nostra città, e nel nostro paese.

“Il premio è un omaggio alla gente comune che con gesti ordinari aiuta il prossimo”: queste, infatti, le parole di Nicola Perna, presidente dell’associazione Carlo La Catena.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più