Muore un 14enne in Campania: tragedia nel parco acquatico

20060125  -ROMA -CRO:   LA TURCO DISPONE UN'INDAGINE SULL'IGIENE NEGLI OSPEDALI       I CARABINIERI DEL NAS AL POLICLINICO UMBERTO I DI ROMA - Un' ambulanza all'interno  del Policlinico Umberto I° a Roma, dove i carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Roma hanno effettuato perquisizioni, controlli e verifiche dopo la situazione di degrado denunciata dal settimanale l'Espresso. CLAUDIO PERI /ANSA /JI

Salerno. Il cuore si ferma mentre fa il bagno con i genitori presso il parco acquatico Isola Verde di Pontecagnano.

Tutta la famiglia in piscina in un caldo giorno d’estate, ma la tragedia era vicina: i genitori del giovane 14enne, Antonio Castellano, originario di Sant’Angelo dei Lombardi (Av), pensavano che il figlio stesse riposando su un lettino, ma poi l’allarme.

I due si accorgono che il ragazzino sta avendo, invece, un malore: si tratta di un arresto cardiaco, così, immediatamente chiamano i soccorsi. In pochi minuti arriva l’autoambulanza della Croce Bianca di Salerno, la quale cerca di rianimare Antonio, che nel frattempo aveva avuto un ulteriore arresto cardiaco. Poi, la corsa in ospedale: l’autoambulanza conduce il giovane al Ruggi d’Aragona di Salerno, presso il quale, purtroppo, decede.

Dopo la morte del giovane i Carabinieri hanno iniziato i primi accertamenti al caso e sono risaliti ad una patologia, da cui era già affetto il giovane Antionio: cardiopatia congenita.

Dopo la notizia della fine del ragazzo, la madre ha dovuto essere assistita dai medici poiché ha subito un malore per lo shock.

Potrebbe anche interessarti