Muore un 14enne in Campania: tragedia nel parco acquatico

20060125  -ROMA -CRO:   LA TURCO DISPONE UN'INDAGINE SULL'IGIENE NEGLI OSPEDALI       I CARABINIERI DEL NAS AL POLICLINICO UMBERTO I DI ROMA - Un' ambulanza all'interno  del Policlinico Umberto I° a Roma, dove i carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Roma hanno effettuato perquisizioni, controlli e verifiche dopo la situazione di degrado denunciata dal settimanale l'Espresso. CLAUDIO PERI /ANSA /JI

Salerno. Il cuore si ferma mentre fa il bagno con i genitori presso il parco acquatico Isola Verde di Pontecagnano.

Tutta la famiglia in piscina in un caldo giorno d’estate, ma la tragedia era vicina: i genitori del giovane 14enne, Antonio Castellano, originario di Sant’Angelo dei Lombardi (Av), pensavano che il figlio stesse riposando su un lettino, ma poi l’allarme.

I due si accorgono che il ragazzino sta avendo, invece, un malore: si tratta di un arresto cardiaco, così, immediatamente chiamano i soccorsi. In pochi minuti arriva l’autoambulanza della Croce Bianca di Salerno, la quale cerca di rianimare Antonio, che nel frattempo aveva avuto un ulteriore arresto cardiaco. Poi, la corsa in ospedale: l’autoambulanza conduce il giovane al Ruggi d’Aragona di Salerno, presso il quale, purtroppo, decede.

Dopo la morte del giovane i Carabinieri hanno iniziato i primi accertamenti al caso e sono risaliti ad una patologia, da cui era già affetto il giovane Antionio: cardiopatia congenita.

Dopo la notizia della fine del ragazzo, la madre ha dovuto essere assistita dai medici poiché ha subito un malore per lo shock.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più