Sicurezza Circumvesuviana: un’app gratuita per smascherare i criminali a bordo

Circumvesuviana

La sicurezza dei passeggeri all’interno dei treni della Circumvesuviana è, da mesi, una spina nel fianco per l’azienda di trasporti Eav: rapine, atti di vandalismo, violenze si susseguono senza che si riesca ad operare un controllo significativo e funzionale. A nulla servono le forze dell’ordine impiegate, i controllori, i servizi di videosorveglianza all’interno delle stazioni. Nella calca di gente che ogni giorno affolla i vagoni è impossibile controllare tutto e riuscire ad intervenire con prontezza. Ci sono alcuni casi fortuiti, certo, come il criminale pugile che ha rapinato un torinese sulla tratta da Torre Annunziata e che è stato arrestato dalle forze dell’ordine, ma nella maggior parte dei casi questi crimini rimangono impuniti.

C’è bisogno di un controllo immediato e preciso che riesca ad inibire questi comportamenti e ad arginarli definitivamente. E’ questo l’intento Eav, che, questa mattina, ha presentato a Napoli un nuovo progetto in grado di rivoluzionare la sicurezza dei passeggeri. Si tratta di un’app per smartphone scaricabile gratuitamente su tutti i dispositivi e che sarà disponibile, a detta di Umberto de Gregorio, presidente dell’ente, entro il 31 ottobre di quest’anno.

Il funzionamento, come spiegato sul Mattino, è semplice: l’app, chiamata “Sam”, deve venire aperta in caso di pericolo ed automaticamente inizierà a registrare, grazie alla fotocamera del telefono, tutto ciò che sta succedendo. Il video viene inviato in diretta alla centrale operativa insieme ad un allarme ed ai dati precisi sulla posizione del dispositivo: la sicurezza conoscerà subito, quindi, il vagone sul quale intervenire e la situazione precisa a cui porre fine. La fotocamera si attiva automaticamente con la richiesta d’aiuto dell’app e non può essere spenta in modo tale che, anche in caso di furto del telefono, la registrazione continui ad immortalare il rapinatore.

L’idea è realmente utile ed innovativa, ma solleva molti dubbi. Come molti utenti sanno, la linea telefonica sulle tratte della Circumvesuviana è piuttosto traballante. Sorge quindi una preoccupazione: Sam” potrebbe funzionare senza rete? Oppure, potrebbe inviare l’allarme, pur non avendo un dispositivo con fotocamera integrata? Dubbi che verranno senz’altro chiariti con l’entrata sugli store digitali dell’app.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più