Caserta. Ucciso “per gioco” dall’amico, si è impiccato il fratello: “Mamma scusami”

rione santa rosalia

A ritrovare il suo corpo è stato lo zio pochi minuti fa. Vincenzo Mongillo, 21 anni, si è tolto la vita impiccandosi in via Rossetti a Caserta.

Suo fratello Marco di 19 anni, pizzaiolo, fu ucciso a casa di alcuni amici del fratello lo scorso luglio, per un colpo partito “per gioco” dalla pistola di Antonio Zampella, il migliore amico di Vincenzo, che è tuttora in carcere.

Vincenzo prima di morire, avrebbe lasciato un biglietto alla mamma con scritto “scusami“, come ha riferito ilmattino.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più