Cerreto Sannita (BN), intitola piazza a brigante: è il primo comune della Campania

Cerreto Sannita
I briganti Cosimo Giordano (primo a sinistra), Carlo Sartore e Francesco Guerra poco prima del loro arresto

E’ Cerreto Sannita il primo comune della Campania ad aver intitolato una piazza ad un brigante, fa sapere il vice sindaco Pasquale Santagata. Con decreto del prefetto di Benevento, Paola Galeone, il Comune cerretese è stato autorizzato, infatti, a rinominare la vecchia piazza Santa Chiara in piazza “Cosimo Giordano”, soldato dell’Esercito Borbonico.

E’ un tributo a un brigante nato in una casa a ridosso della piazza che gli abbiamo voluto intitolare” commenta Santagata che, in veste di primo cittadino nel mese di febbraio scorso, aveva avviato l’iter amministrativo. “Con tale iniziativa – aggiunge Santagata – vogliamo riportare all’attenzione il revisionismo storico sul brigantaggio che fu un movimento politico e di massa e non, come hanno voluto far intendere i ‘risorgimentalisti’, un evento delinquenziale”.

Cosimo Giordano (Cerreto Sannita, 15 ottobre 1839 – Isola di Favignana, 14 novembre 1888) è stato un brigante italiano e capitano dell’Esercito delle Due Sicilie. La sua figura è connessa alla strage di quaranta soldati piemontesi e quattro carabinieri a Pontelandolfo e Casalduni, che ebbe come conseguenza la strage di civili ordinata dal generale Enrico Cialdini ai danni delle popolazioni dei due comuni.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più