Villa Literno. Neonata abbandonata salvata da un fruttivendolo: “Vorrei adottarla”

uomo-neonata-abbandonataHa commosso tutti la storia della neonata ritrovata su un marciapiede, a Villa Literno, in provincia di Caserta. La piccola aveva solo poche ore di vita quando è stata abbandonata in strada al freddo e alle intemperie. Ad accorgersi di lei un uomo di cinquant’anni, titolare di un negozio di frutta e verdura, che ha poi allertato i carabinieri.

Ora, il fruttivendolo che l’ha salvata, vorrebbe adottarla, e anche la famiglia gli fa eco. Nelle sue parole, riportate da “Il Corriere del Mezzogiorno”, c’è tutta l’emozione del momento:Quasi mi sono messo a piangere, mi hanno chiesto se l’adotterei, e lo farei, sicuramente”. 

La piccola, affidata all’assistenza sanitaria della Clinica Pineta Grande di Castel Volturno, è stata chiamata dai dipendenti della struttura Maria Sole, pesa 3.160 kg ed è lunga 52 cm. Al momento non si è ancora potuto stabilirne la nazionalità.

Potrebbe anche interessarti