Camorra: arrestate le 4 persone che ferirono la bimba di 10 anni a Forcella

camorra

Assegnati alla giustizia i quattro uomini – probabilmente legati al clan di camorra dei Mazzarella – che mercoledì 4 gennaio seminarono il panico nel quartiere Forcella per motivi legati al pizzo e alle reazioni poco accomodanti dei venditori ambulanti di colore della zona. Spranghe, bastoni e anche una pistola di piccolo calibro sono valsi l’arresto, avvenuto questa mattina ad opera delle forze di polizia, per i quattro uomini che si scaraventarono con grande violenza verso i venditori ambulanti del luogo – rei di non volersi piegare ai pagamenti richiesti dalle nuove leve – e che soprattutto ferirono inavvertitamente alle gambe anche una bambina di soli 10 anni.

LEGGI ANCHE
Torre del Greco, spacciava eroina di fronte la circumvesuviana. Arrestato

Per le persone finite in manette, di cui ancora non si sa se con precedenti penali già alle spalle, ora le accuse saranno di tentata estorsione, rissa aggravata e lesioni colpose. Gli inquirenti stanno comunque ancora indagando sulla loro affiliazione ad un determinato clan (si tratta comunque di una zona dove sono soliti “comandare” i Mazzarella) e su vecchie e nuove ruggini sorte tra l’ampia e coesa comunità degli africani che abitualmente occupano l’area in questione con le loro famose bancarelle. Già il giorno della Vigilia di Natale, il 24 dicembre, infatti, si era verificata un’altra aggressione ai danni dei venditori di Forcella. Chissà che non si sia trattato di un regolamento di conti.

LEGGI ANCHE
Napoli, le mani della camorra sul mercato del pesce: scoperto giro d'affari milionario

Potrebbe anche interessarti