Terra dei Fuochi. Strage di bimbi, le mamme: “Ecco i nomi dei nostri angeli”

Questa è la storia di famiglie distrutte, di bimbi che si ammalano ancora prima di nascere, di cortei funebri con piccole bare bianche che sono quasi all’ordine del giorno. Questa è la storia della Terra dei Fuochi, una terra maledetta.

Qui accadono cose terribili: il responsabile del registro tumori Napoli 3 afferma che sono morti 5 bambini in tre mesi mentre i genitori di queste piccole anime ne contano 14. Come è possibile che le istituzioni non sappiano cosa accade realmente? Non si aggiornano i registri oppure si finge di non sapere? In questa terra ci si ammala tre volte in più di cancro rispetto alla media nazionale e la prima causa del tumore infantile è l’inquinamento ambientale.

Nei giorni scorsi nei pressi della prefettura di Napoli un comitato di genitori si è riunito per portare il proprio grido di dolore: “Nella terra dei fuochi morti di cancro 8 bambini in poco tempo, il più piccolo aveva solo 7 mesi“.

Così l’associazione “angeli guerrieri della terra dei fuochi” ha elencato tutte le piccole vittime morte negli ultimi giorni. Bambini che non avranno mai la possibilità di diventare grandi, deceduti dopo lunghe sofferenze:

Davide, 7 mesi per sempre
Simone, 12 anni per sempre
Tonia, 4 anni per sempre
Sara, 12 anni per sempre
Rocco, 12 anni per sempre
Mariana, 7 anni per sempre
Maria,4 anni per sempre
Luigi, 9 anni per sempre
Italia, 10 anni per sempre
Giuseppe, 12 anni per sempre
Raffaella, bimba per sempre
Giovanni, 4 anni per sempre
Francesco, 18 anni per sempre
Ciro 11 anni per sempre
Maria 4 anni per sempre
Valentina e Raffaela

I dati sono allarmanti e la bonifica di queste terre non arriva. I roghi tossici aumentano e i bambini muoiono sempre più piccoli. Sono solo alcune storie di questa guerra silenziosa.

Potrebbe anche interessarti