Video. A Caivano, ragazzi tra i 14 e i 19 anni combattono rifiuti tossici e camorra

Nasce a Caivano “I Giovani della Speranza”, un movimento giovanile che vuole combattere la camorra e far ritornare la Campania Felix.

È nato il 19 febbraio 2017 un movimento giovanile composto da 39 ragazzi tra i 14 e i 19 anni, originari di Caivano, che hanno deciso di dire BASTA ai rifiuti tossici interrati nella nostra terra, BASTA ai soprusi della camorra. In un video pubblicato dall‘Avvenire, parlano quattro dei 39 ragazzi dell’associazione: “Vogliamo dare una scossa al popolo caivanese. Siamo noi il futuro e vogliamo combattere”.

Parole dure e decise quelle di questi ragazzi che alla domanda sulla scelta del nome che hanno dato al movimento rispondono: “La speranza è l’unica cosa che ci resta”. Aggiungono: “Il livello di omertà sta aumentando molto. Vogliamo dare un sostegno concreto alle mamme, aiutarle per la perdita di tante persone e tanti bambini soprattutto”.

Come possono combattere? “Vogliamo riprenderci ciò che ci spetta di diritto: la vita”, dice Adriano, “Vogliamo protestare, denunciare”.

Una bella iniziativa che parte dai giovani e dai ragazzi che la speranza ce l’hanno ancora accesa e che non possono più stare fermi e stare zitti quando intorno a loro vedono, soprattutto loro coetanei, che muoiono. Un vero esempio di coraggio da ammirare e seguire.

Ecco il video:

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=DBCyYWWwtRs[/youtube]

Potrebbe anche interessarti