Terra Felix. Campania premiata per la difesa del paesaggio: una rivalsa contro l’abusivismo

Foto di Carlo Belardo

La Campania verrà premiata nella prima edizione della Giornata Nazionale del Paesaggio del prossimo 14 marzo, istituita dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per promuovere la cultura paesaggistica come valore identitario italiano, con la menzione tematica per il progetto Ecomuseo Terra Felix che verrà assegnata all’associazione Geofilos Atella quel giorno a Roma nel corso di una cerimonia nel Salone Spadolini del Collegio Romano alla presenza del Ministro Dario Franceschini.

La commissione, presieduta dal dirigente della Direzione Generale archeologia, belle arti e paesaggio del MiBACT Fabio De Chirico e composta da autorevoli personalità del calibro del paesaggista Paolo Pejrone, del direttore del MAXXI Arte Bartolomeo Pietromarchi, del direttore di Radio Tre Marino Sinibaldi, del Presidente del Consiglio nazionale dei dottori agronomi e forestali Andrea Sisti, del Direttore della Scuola di specializzazione in beni architettonici e paesaggio del Politecnico di Torino Carlo Tosco e dell’economista Pietro Valentino, ha scelto il progetto Ecomuseo Terra felix per la legalità e paesaggio, lotta all’abusivismo attraverso la valorizzazione delle qualità territoriali.

Il progetto “Eco Museo Terra Felix” ha rivitalizzato, dopo anni di abbandono, il territorio di Succivo in provincia di Caserta restituendo all’agricoltura un ruolo fondamentale. Eco Museo Terra Felix comprende la realizzazione di un centro di documentazione della cultura rurale campana, uno spazio espositivo per attrezzi agricoli, la costituzione di campi di volontariato nazionali e internazionali per il confronto sulle tematiche ambientali, l’organizzazione di orti sociali (Ortaccio 18) un mercatino biologico, una fattoria didattica e il primo eco ristorante campano.

Potrebbe anche interessarti