Napoli, cittadinanza italiana in cambio di soldi: coinvolti anche calciatori di Serie A

Il GIP di Nola ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna nei confronti di 2 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, falsità ideologica e materiale commessa da Pubblico Ufficiale in atti pubblici e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

In particolare, dalle indagini coordinate dalla Procura di Nola, i Carabinieri della Stazione di Somma Vesuviana (NA) hanno accertato che gli indagati (uno responsabile dell’Ufficio di Stato Civile di un Comune del napoletano, l’altro titolare di un’agenzia di disbrigo pratiche amministrative), avevano permesso a circa 300 cittadini brasiliani di ottenere la cittadinanza italiana dietro compenso di denaro. La cittadinanza è stata ottenuta grazie allo ius sanguinis (l’acquisizione della cittadinanza per il fatto della nascita da un genitore in possesso della stessa cittadinanza), senza però che ci fossero i requisiti previsti dalla Legge.

Tra i beneficiari della cittadinanza, anche molti calciatori, alcuni militanti in Serie A o nelle massime divisioni professionistiche dei campionati francese e portoghese.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più