Biglietto unico per il Museo Archeologico e Capodimonte. E riaprono i Girolamini

Il Museo archeologico e quello di Capodimonte uniti da un unico biglietto. Nasce a Napoli il ticket unico per entrambi i musei che permetterà di visitare i due siti museali napoletani con un solo biglietto. Il nuovo ticket unico verrà presentato la settimana prossima. Il 22 maggio prossimo invece, arriverà a Napoli il ministro dei beni culturali Dario Franceschini per annunciare la riapertura della biblioteca dei Girolamini grazie alla convenzione con la Federico II. Si darà così il via al primo anno della scuola di alta formazione sul libro antico. Sono 20 gli allievi selezionati dall’ateneo.

Come riportato da Repubblica, il direttore del museo archeologico Paolo Giulierini ospite all’incontro “La città che cambia”, organizzato dall’associazione “VivoaNapoli” e dedicato al successo generale dei musei cittadini,  ha detto: “È una stagione felice per la cultura a Napoli, è un fenomeno che non si nota in altri luoghi molto più avvezzi al turismo, come Firenze, dove ho notato una certa alienazione, ma credo sia un fenomeno fisiologico: non si può sempre crescere”.

Il museo diretto da Giulierini ha celebrato il raddoppio dei visitatori, puntando a 500mila ingressi per il 2017  “Era necessario aver chiaro fin da subito cosa fare. Una delle prossime iniziative è legata a un biglietto unico, che comprenda gli ingressi per le nostre sale e quelle di Capodimonte. Lo presenteremo la settimana prossima” ha proseguito Giulierini. Il museo archeologico nazionale sarà poi interessato da ingenti lavori finanziati dal Cipe per 20 milioni di euro. I lavori che inizieranno nel 2019 interesseranno la costruzione di una lunga ala sotterranea, destinata ad accogliere mostre e vetrine di eccellenze partenopee, collegando l’edificio alla metropolitana.

Potrebbe anche interessarti