Docente della Federico II probabile vincitore del Nobel per la Fisica

Università degli Studi di Napoli Federico II

Per la prima volta si è riusciti a catturare un’eco del Big Bang, quell’esplosione che avrebbe dato vita all’Universo, rendendo così possibile avere delle informazioni circa i suoi primissimi momenti di vita. Si tratta di una scoperta che fornirebbe le prime prove dirette della “Teoria dell’Inflazione”, secondo cui l’Universò fu protagonista di un’espansione vertiginosa in seguito al Big Bang, e che spiega l’uniformità dell’Universo stesso da un punto all’altro.

Padre della teoria è Mikhail Sazhin, visiting professor dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, il quale la formulò insieme a Rubakov e Veryaskin negli anni ’80. Giuseppe Longo, astrofisico dell’ateneo napoletano e stretto collaboratore di Sazhin, parla della scoperta cosmologica più importante dopo quella dell’energia oscura, una scoperta che potrebbe praticamente con ogni probabilità far vincere il Nobel per la Fisica ai tre studiosi.

LEGGI ANCHE
Gérard Mourou, Premio Nobel per la Fisica 2018 arriva in conferenza a Città della Scienza

Potrebbe anche interessarti