De Magistris sui migranti: “Napoli capitale dell’umanità. Città anche inferno perchè…”

Non poteva mancare il commento del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, sull’aiuto tempestivo dato ai migranti, sbarcati ieri nel porto di Napoli.

Ha scritto così in un post su Facebook: “Ancora una volta Napoli, tra tante sofferenze, dimostra di essere sempre più capitale dell’umanità. Oggi accolti, con cuore e organizzazione, 1500 migranti disperati, tanti bambini, giovani, donne. Persone in cerca di sopravvivenza, prima ancora che di vita. In città le iniziative culturali e sociali sono ormai diverse centinaia al giorno. Città che vive, grazie a Noi Napoletani, un riscatto e un risveglio mai visto. Napoli fiera e orgogliosa. I turisti, mai così tanti dal dopoguerra, apprezzano e ci stimolano a fare sempre meglio”.

De Magistris è andato oltre, parlando delle tante iniziative che stanno risvegliando Napoli da un torpore, durato anni. Anche i turisti sono sempre più attratti dalla città partenopea ed in effetti, i numeri lo confermano. C’è anche, però, una menzione alla criminalità organizzata che è il lato oscuro di Napoli, che si combatte tutti i giorni, a volte anche da soli.

Il sindaco, infatti, scrive: Napoli, città anche inferno però. Gruppi organizzati e pericolosi continuano a delinquere e sparare. Camorra e non solo. Saranno sicuramente sconfitti dalla Città che non si piega. Loro rappresentano la morte, contro la vita. Napoli la sua parte la sta facendo tutta, in un quadro economico finanziario durissimo. Lo Stato faccia di più. Sicurezza e repressione dei reati sono prerogative dello Stato. Per strada la domanda più frequente dei cittadini è la sicurezza. I ministri passano, gli impegni presi si diradano come nuvole al vento, i problemi di sicurezza sempre gli stessi. Noi non molliamo e, comunque, vinceremo. Anche contro violenti e criminali, che nella loro vita, con le loro condotte, danneggiano la Città che non amano. Oggi Napoli offre alternative per tutti, anche per chi nella vita ha sbagliato. Si può cambiare, con una rigenerazione morale ed umana. Oggi, non domani. Con Napoli nel cuore”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più