Denunciò il pizzo alla Duchesca, Scarciello chiude la salumeria: “Velo di tristezza”

Ciro Scarciello

Il pizzo non glielo chiederanno più, ma nemmeno i salumi e i formaggi, anche se forse non glieli chiedevano già da tempo. Proprio questo probabilmente il motivo che ha spinto Ciro Scarciello, proprietario di una salumeria alla Duchesca, a dare l’annuncio che non avrebbe mai voluto: ultima settimana di lavoro e poi si chiude per sempre.

E’ questo il triste epilogo di una storia cominciata all’inizio di quest’anno, quando il salumiere napoletano denunciò la camorra e le sue vessazioni. Da allora, dopo le prime manifestazioni di vicinanza dei cittadini e dopo una serie di iniziative comunali, con tanto di botta e risposta con il sindaco Luigi de Magistris, e alcune iniziative private o scolastiche, il locale gestito dall’uomo è rimasto sempre più vuoto.

Da qui la decisione, sicuramente sofferta, ma allo stesso tempo ponderata, di chiudere per sempre l’amata salumeria, come annunciato con un post sul suo profilo Facebook appena poche ore fa: “Inizia l’ultima settimana di un lavoro che mi ha dato immense gioie. Un velo di tristezza mi attanaglia, ma la consapevolezza di aver preso una giusta decisione prende il sopravvento“.

Di seguito il post originale:

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più