Vesuvio, statuina di Sant’Anna intatta dopo i roghi: i cittadini si affidano a lei

Statua Sant'Anna
Foto di Vincenzo Marasco

Meglio non si poteva festeggiare. Nel giorno del suo onomastico, infatti, la sorprendente scoperta alle pendici del Vesuvio: una statuina di Sant’Anna rimasta intatta nonostante i roghi che hanno devastato l’intero territorio circostante nelle scorse settimane. Segno celeste o pura casualità, ognuno è libero di farsi la sua personale opinione, ma quanti ravvisano in questo episodio – così come in quello del presepe – le stigmate di un vero e proprio miracolo, si sono già affrettati a chiedere protezione alla Santa.

Proprio in queste ore, infatti, la Protezione Civile Regionale ha diramato un’allerta meteo per le zone del vesuviano, invitando addirittura gli inquilini o i proprietari delle abitazioni a rischio frane ad abbandonarle fino al cessato pericolo. E dopo il grosso spavento per il pericolo incendi, la popolazione locale stavolta preferisce affidarsi a qualcuno di più in alto di un semplice canadair.

Vincenzo Marasco, invece, è stato colui che ha testimoniato – tramite un post e una fotografia pubblicati sul suo profilo Facebook – le perfette condizioni della statua di Sant’Anna, posta proprio da lui e da alcuni amici lì dove ancora si trova:

Questa è la statuina di Sant’Anna, che insieme agli amici del gruppo Bosco Bikers ponemmo sul Vesuvio, a quota 800, alla base della bocca effimera che nel 1906 distrusse Boscotrecase. Si è salvata dalla furia dell’incendio che ha devastato il VesuvioCon questa immagine emblematica voglio porgere gli auguri di buon onomastico a tutte le Anna, credenti e non. Buon tutto“.

Potrebbe anche interessarti