Macellaio con la passione del fuoco: è uno dei criminali che hanno distrutto il Vesuvio

Cappella Bianchini Incendio

Torre del Greco. Un ragazzo di 24 anni che abitava a pochi metri dalle pinete che lui stesso ha dato alle fiamme. E’ questo l’identikit del primo criminale arrestato per gli incendi sul Vesuvio. Si chiama L. O., ha 24 anni, fa il macellaio ed è di Torre del Greco il primo responsabile dell’inferno di fuoco nel Parco Nazionale.

Questa notte al 24enne di Torre del Greco è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, su disposizione dal Gip di Torre Annunziata e richiesta della Procura di Torre Annunziata. Secondo le accuse, O. avrebbe innescato il rogo del 14 luglio utilizzando un semplice accendino nelle pinete di via Sopra i Camaldoli, a Torre del Greco.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più