Crollo Torre Annunziata, c’è un nuovo indagato: un operaio che lavorava nel palazzo

C’è un nuovo nome nel registro degli indagati per il crollo avvenuto a Torre Annunziata il 7 luglio scorso, che ha causato la morte di 8 persone. Si tratta di P.C., capocantiere di Scafati, che fino al giorno prima della tragedia aveva lavorato nel cantiere del palazzo.

L’uomo potrebbe spiegare meglio il tipo di lavori che si stavano svolgendo nell’edificio e quindi dare una grossa mano nella ricostruzione dei fatti.

L’inchiesta, condotta dai sostituti procuratori Silvio Pavia e Andreana Ambrosino della Procura di Torre Annunziata, insieme al procuratore Sandro Pennasilico e all’aggiunto Pierpaolo Filippelli, al momento ipotizza i reati di disastro colposo e omicidio colposo.

Potrebbe anche interessarti