Matese, scoperto un fungo unico al mondo: la “Rhodocybe matesina”

Il Matese, da sempre terra di funghi, ha restituito una nuova specie, unica al mondo: la “Rhodocybe matesina”.

Nella cipresseta degli Zappini di Fontegreca, luogo simbolo del Matese, è stato scoperto un tipo di fungo mai rinvenuto prima in nessuna parte del pianeta. Lo studio è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica “Fungal Planet”, ed è opera di un matesino, Bernardo Picillo di S. Angelo D’Alife.

Il Matese è tra le aree più produttive d’Italia a livello di funghi e tartufi. E’ habitat di tantissime specie fungine e tra queste è stata scoperta la Rhodocybe matesina. L’epiteto si riferisce alla località dove la specie è stata trovata, fa parte della classe delle Entolomataceae, Agaricales, Agaricomycetes. Il colore va dal beige, salmone e crema e i bordi delle lamelle sono leggermente ondulati. L’odore è piacevole, il sapore è amaro e intorpidisce la lingua dopo una lunga masticazione.

Potrebbe anche interessarti