Università campane, è fuga di studenti: i giovani scelgono Roma e Milano

Università Federico III nostri giovani lasciano il Sud per emigrare in cerca di fortuna e lavoro. Questa non è una novità, ma ora aumentano i ragazzi campani che lasciano la propria terra subito dopo la maturità, per continuare gli studi in altre parti di Italia. Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, sono 52 mila gli studenti campani che nel decennio 2006-2016 si sono trasferiti in altre regioni per frequentare l’università.

Si tratta di una vera e propria fuga, con effetti che si manifestano nel tempo, quando i ragazzi in questione si stabiliscono definitivamente nella città che scelgono. Inutile dire che le mete prescelte sono Roma e Milano, in particolare La Sapienza e Tor Vergata nella Capitale e la Cattolica e la Bocconi nella città meneghina.

Nell’anno accademico 2016-2017, i ragazzi campani che si sono immatricolati in atenei fuori regione sono stati 4.562, numero cresciuto rispetto agli anni precedenti.

Si deve risalire al 2011-2012 per trovare un esodo di proporzioni maggiori: allora furono 5.909 a scegliere atenei non campani.

Ma cosa spinge i ragazzi a scegliere la formazione lontano dalla Campania? Probabilmente le prospettive lavorative, che si sa non sono certo allettanti al Sud.

E’ amaro constatare, però, che ora siano anche gli atenei e non più solo le città a svuotarsi, o comunque a risentire di una crisi che affligge il Mezzogiorno più che il resto d’Italia.

Per consultare tutti i dati cliccare qui.

Potrebbe anche interessarti