Emergenza smog: la città più inquinata della Campania

avvelenateNon solo Pianura Padana, anche in Campania è emergenza smog. Ovviamente le situazioni non sono paragonabili (al Nord sono moltissime le città con bollino rosso), ma anche la nostra regione soffre per la cattiva qualità dell’aria. Dall’ultimo rapporto di Legambiente si evince un quadro difficile della situazione: l’emergenza “polveri sottili” si fa sentire in particolar modo nei comuni di provincia.

Sono sette, infatti, le cittadine che hanno già superato il limite massimo di 35 giorni con una media giornaliera di oltre 50 microgrammi di Pm10 per metro cubo d’aria.

Cinque di queste appartengono alla provincia di Napoli: la prima nella ‘lista nera’ è Pomigliano d’Arco (92 giorni di superamento di PM10), seguono San Vitaliano (74 giorni), Volla (53 giorni), Acerra (48 giorni) e Casoria (37 giorni). Ci sono poi Sparanise, in provincia di Caserta, con 36 giorni, e Nocera Inferiore (Salerno) con 43.

Vicine al limite anche le città di Avellino e Caserta (33 giorni entrambe), ma anche Napoli (30 giorni). Migliore l’aria a Benevento e Salerno, che hanno superato il limite per 17 e 14 giorni.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più