Renzi sul ponte borbonico del Garigliano: “Italiani bravi a fare opere pubbliche”

Ieri Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio e segretario del Pd, si è recato alla stazione di Minturno-Scauri per una delle tappe del suo viaggio “Destinazione Italia”, che sta compiendo in queste settimane e che toccherà 100 città italiane.

Nel corso della sua “passeggiata” a Minturno, Renzi è stato accompagnato anche sul Garigliano, per visitare il Ponte Borbonico “Real Ferdinando”, nei pressi dell’area archeologica di Minturnae, che collega il Lazio con la Campania.

Il ponte fu commissionato da Francesco I di Borbone, padre di Ferdinando II, all’ingegner Luigi Giura, ed è un esempio di architettura industriale del Regno delle Due Sicilie che dal punto di vista tecnico-costruttivo era per quei tempi all’avanguardia in Europa.

Renzi, invece, come testimoniato da un video pubblicato su Facebook da Gigi Di Fiore, ne ha sottolineato sì la bellezza, ma tessendo le lodi degli “italiani”, senza specificare che il ponte fu progettato dai duosiciliani: “E’ il primo ponte in ferro sospeso con questa tecnica di costruzione che ha ispirato anche il ponte di Brooklyn e dimostra come all’epoca dei Borbone questa zona del Paese, che peraltro oggi unisce Lazio e Campania, questo ponte dimostra come gli italiani siano bravi a fare le opere pubbliche, da sempre”.

Il ponte infatti fu costruito nel 1832, l’Unità d’Italia avvenne solo nel 1861.

IL VIDEO

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più