Caffè al bar “salato” dal 2018: a Napoli il meno caro d’Italia

A partire dal 2018 sono stati introdotti nuovi aumenti per il caffè perso al bar in tutte le città italiane. Secondo i dati raccolti e pubblicati da Federconsumatori, diffusi da Adnkronos,  l’espresso più caro in assoluto si paga a Torino dove il prezzo arriva a 1 euro e 10 centesimi (+5,77%) ma l’aumento più alto si registra a Roma (+11,96%), dove il caffè costa in media 1,03 euro.

Oltre a Roma e Torino, per un caffè al bar si spende più di un euro anche a Milano, 1,08 euro (+8%), e Firenze 1,04 euro (+1,96%). A Napoli, patria del caffè, spetta fortunatamente il primato per i prezzi più bassi invece spetta a Napoli. La tradizionale “tazzulella” è aumentata anche da noi, ma non supera gli 0,91 euro con un aumento del 5,81%. Subito dopo Napoli troviamo Palermo con 0,94 euro (+2,17%).

Ovviamente, si tiene conto solo dei prezzi medi dal momento che, come ben sappiamo, il prezzo di una tazzina di caffè può variare radicalmente a seconda delle varie zone cittadine.

 

Potrebbe anche interessarti