Luigi, scomparso nel nulla da un anno: c’è l’ombra della boxe clandestina

E’ scomparso da un anno Luigi Celentano, 19enne di Meta di Sorrento che il 13 febbraio 2017 non fece ritorno a casa. Inizialmente si era ipotizzato un allontanamento volontario, visto che il ragazzo, più volte vittima di atti di bullismo, aveva confidato alla sua famiglia di avere paura di essere ucciso.

Un anno dopo, Luigi non è stato ancora trovato. Ora suo padre, ai microfoni di “Chi l’ha Visto”, parla di un’altra possibile pista, quella degli incontri di boxe clandestina: “Gigino aveva un incontro di boxe con un coetaneo, forse gli avrebbero dato 500 o 1000 euro“.

La mamma conferma la passione del ragazzo per i guantoni, ma non condivide la tesi delle gare illecite: “Effettivamente a casa della nonna si allenava con i pesi, ma era solo per vanità, voleva fare il fisico“.

Il mistero della sua scomparsa, comunque, è ancora fitto. Così come quello della sequenza di numeri pubblicata sul suo profilo prima di sparire. Secondo un telespettatore di RaiTre si tratterebbe del titolo esatto di una canzone di un dj di musica sperimentale. Il dj in questione, però, ha spiegato di aver digitato numeri a caso per dare il titolo alla canzone.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più