A Napoli nasce l’urna di sabbia, per disperdere le ceneri dei propri cari in mare

Arriva una novità che potrebbe rivoluzionare il mercato delle onoranze funebri: l’urna fatta di sabbia. Ha delle piccole orme disegnate sulla sua superficie. Essa permetterà di dare l’addio ai propri cari e di cospargere le ceneri in mare. Il metodo è del tutto innovativo perchè l’urna essendo fatta di sabbia è completamente biodegradabile ed ecosostenibile. 

Come rende noto Repubblica.it, l’inventore di tale metodo è Gennaro Tammaro che con l’azienda di onoranze funebri mostra attenzione per il problema ecosostenibilità. “Orme di sabbia” è anche idrosolubile ed è realizzata in modo da resistere all’acqua il tempo necessario per permettere ai cari di dare l’addio finale. Ma il suo uso non è limitato solo al mare. Può essere sotterrata e tenuta in casa, in entrambi i modi non crea danno all’ambiente. 

L’azienda è tra le prime in Campania a dare un contributo significativo all’ecosostenibilità anche dopo la vita. L’impresa di onoranze funebri in questione brevettò un sistema per certificare le cremazioni e anche l’urna che, piantata, diventava un albero. L’idea era quella di dotare la cassa destinata alla cremazione di un pezzo di puzzle a forma di pezzo di cuore creato in modo tale da combaciare perfettamente da lasciare ai parenti del defunto prima di essere cremato. Metodo che purtroppo ha dato scandalo per dei fatti avvenuti nel Nord Italia.

Potrebbe anche interessarti