Neve in Campania: fermi treni, aerei e navi. Strade e scuole chiuse

neve

Stamane la Campania si è svegliata sotto la neve. Se da un lato la cosa sembra romantica (visto che non è una situazione abituale) dall’altro sono stati diversi i disagi registrati, soprattutto per la viabilità in tutte le sue modalità. A Capodichino i voli, sia in entrata che in uscita, hanno subito un blocco di diverse ore per la scarsa visibilità per gli atterraggi e il ghiaccio sugli aeromobili, con il personale Gesac che ha fornito assistenza ai passeggeri.

Non sono da meno le stazioni ferroviarie, con ghiaccio sui binari e con numerose corse cancellate o in ritardo, e gli spostamenti su gomma, con diverse strade chiuse e traffico in tilt. Burian non ha risparmiato neanche le isole di Capri e Ischia. Reggono, però, pur se con qualche cancellazione, i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli per Capri, saltano, invece, alcuni veloci per Ischia.

A Ercolano il Comune ha disposto la chiusura della strada comunale di accesso al cratere del Vesuvio, nel tratto compreso tra località La Siesta e piazzale quota 1000, e il blocco delle visite a questo. L’annuncio è del presidente del Parco Vesuvio, Agostino Casillo: “Visto l’avviso di allerta meteo diramato dalla Protezione Civile Regionale e le previsioni meteo che indicano l’arrivo di una forte perturbazione, abbiamo predisposto la chiusura ai turisti del Cratere del Vesuvio per i prossimi tre giorni“.

Se le lezioni sospese erano una bufala per il Comune di Napoli, non lo è stato invece per altri comuni che già da ieri sera avevano annunciato le chiusure in vista delle perturbazioni, come quello di San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano, Somma Vesuviana, Bacoli,

La neve, ovviamente, ha anche richiesto l’intervento con spargimento di sale come è accaduto a Massa di Somma dove il sindaco madonna lo ha predisposto per le zone più critiche. Infine, traffico bloccato nella zona ospedaliera di Napoli a causa della neve che sta cadendo sull’area collinare. Nevica anche nel centro di Napoli e in altre zone, come in zona stazione centrale di piazza Garibaldi.

Potrebbe anche interessarti