Strage di Cisterna: Antonietta Gargiulo è stata dimessa dal San Camillo

Antonietta Gargiulo ha lasciato l’ospedale San Camillo di Roma dov’era ricoverata per le ferite causatele dal marito, Luigi Capasso, che poi ha ucciso le due figlie e si è suicidato, nell’ormai tristemente famosa strage di Cisterna di Latina.

La donna è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla mascella sinistra, ma le sue condizioni sono notevolmente migliorate e i medici l’hanno dimessa.

Antonietta, 39 anni, ha lasciato l’ospedale accompagnata da alcuni familiari, ma sicuramente in lei è ancora vivo il ricordo di quel maledetto 28 febbraio, quando fu ferita a colpi di pistola da quel marito ossessivo, mentre stava andando al lavoro.

L’uomo, che aveva premeditato tutto, a seguito dell’aggressione, prese le chiavi di casa, vi entrò e uccise le sue bambine. Infine, dopo una lunga e inutile trattativa con i carabinieri, si è tolto la vita. La donna, subito portata in ospedale, per giorni non ha saputo nulla sulla sorte delle sue figlie. Solo quando è stata risvegliata dai medici è venuta a conoscenza della terribile notizia.

Potrebbe anche interessarti