Furbetti del cartellino a Pozzuoli, dieci arresti: in bici durante l’orario di lavoro

 

POZZUOLI- Arrivano gli arresti per i furbetti del cartellino a Pozzuoli. Sono dieci i dipendenti del parcheggio comunale multipiano che sono stati sottoposti ad una misura cautelare di custodia in carcere. I furbetti del cartellino sono stati tutti accusati di truffa continuata aggravata ed a sette di loro è stato contestato anche il reato di  associazione per delinquere finalizzata a truffare la pubblica amministrazione.

I sette indagati si occupavano non solo di timbrare il cartellino per gli altri dipendenti, ma avevano anche trovato un cassetto dove nascondere i cartellini di tutti per timbrarli a turno.

Le prove contro i dieci dipendenti sono state raccolte attraverso pedinamenti e riprese investigative che hanno documentato che, durante le ore in cui risultavano a lavoro, i dipendenti in realtà si stavano godendo una passeggiata in bici o scooter sul lungomare di Pozzuoli.

Il danno erariale causato dai dipendenti non è ancora stato definito, ma sarà accertato dalla Procura generale presso la Corte dei conti.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più