E’ la settimana delle Liridi, le stelle cadenti di primavera: domenica 22 aprile il picco

notte-stelle-cadenti

Questa è la settimana delle Liridi, le stelle cadenti di primavera. Il giorno, però, nel quale dovrebbe esserci il pieno è domenica 22 aprile quando queste stelle saranno pronte a dare spettacolo e stupire tutti gli appassionati e non solo, con un picco “meteore” che può andare da 20 a 100 in un’ora.

Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani (Uai), così si è espresso all’Ansa: “In generale, gli sciami di meteore non sono sempre prevedibili con esattezza, perché sono generati da una nube di polveri e frammenti che la Terra a volte centra in pieno e a volte sfiora e, inoltre, se questo capita in pieno giorno non vediamo le scie luminose“.

Nel caso particolare, i detriti che la Terra è pronta ad attraversare proverrebbero dalla cometa Thatcher, che passa nel Sistema Solare interno ogni 415 anni (l’ultima volta è stato nel 1861 e ripasserà nel 2276). Un’occasione più unica che rara, quindi, per vedere la scia luminosa che questi detriti, nel bruciare, rilasciano.

Le Liridi sono così chiamate perchè sembrano scaturire dalla costellazione della Lira. Infatti, per osservarle bisogna aspettare che sorga questa costellazione che, come ha spiegato ancora Volpini, “appare all’orizzonte Nord Est intorno alle 22,00 e rimane alta fino all’alba“.

Quindi, lo spettacolo dovrebbe avere la sua massima espressione dopo il tramonto della Luna tra il 21 e il 22 aprile, pronto ad “infiammare” il cielo. A questo punto non resta che augurare: buone stelle a tutti.

Potrebbe anche interessarti