Nonno abusa della nipote: “Mi toccava dappertutto mentre facevo i compiti”

Pedofilia

Sorrento – Un triste dramma familiare è venuto alla luce ieri al Tribunale di Torre Annunziata. Una ragazzina avrebbe subito continui abusi sessuali da parte del nonno in Penisola Sorrentina. A denunciare tutto la mamma della piccola, una donna di origine keniota che vive in Italia da 25 anni, a Varcaturo. Tutto sarebbe iniziato, stando alle dichiarazioni della donna rilasciate durante la testimonianza, quando lei è stata arrestata 4 anni fa per traffico internazionale di droga.

Il marito, un marittimo, decise di lasciare la moglie e di trasferirsi con i due figli, la ragazzina 12enne ed il fratellino di un anno più grande, in casa dei genitori in Penisola Sorrentina, affidandoli a loro nei periodi in cui imbarcava. In questi periodi la piccola avrebbe subito le molestie ed avrebbe, in seguito, raccontato tutto alla mamma in carcere.

La donna ha riportato le confessioni della figlia: “Mi toccava dappertutto, mentre facevo i compiti e mentre dormivo”. In via cautelare sono scattate le manette per il nonno, accusato di abusi sessuali su minori. Anche la moglie dell’uomo, la nonna, è iscritta fra gli imputati come complice del marito: stando alle dichiarazioni della donna la suocera sarebbe stata a conoscenza degli abusi trovandosi in casa mentre avvenivano.

Potrebbe anche interessarti