VIDEO/ Napoli. Fotografo abusivo al Comune: “Ho inventato un lavoro”

Napoli – Le telecamere di Striscia la Notizia sono tornate a Napoli per denunciare un grave caso di abusivismo sotto gli occhi di tutti. Luca Abete è entrato nell’Ufficio Comunale di Scampia per incontrare un improvvisato fotografo che, appena trova qualcuno che ha necessità di fare o rinnovare un documento di identità, si propone di scattare le necessarie fototessere.

L’ufficio in questione non dispone di una postazione adatta per scattarle in automatico, né questa è in prossimità della struttura. Quindi l’uomo ha deciso di prendere la palla al balzo. Come ha dichiarato con soddisfazione anche una volta scoperto e intervistato dal giornalista di Striscia: “Che dovevo fare? Mi sono inventato un lavoro”.

Il fotografo non possiede alcuna autorizzazione per esercitare o per trovarsi lì, lui stesso si dichiara un “Impiegato comunale abusivo”. I clienti vengono messi su una parete bianca di un corridoio e la foto viene scattata a volo mentre sono in piedi.

Un “servizio” che, tuttavia, è molto apprezzato dai cittadini per i quali sarebbe altrimenti molto più difficoltoso e scomodo scattarsi le foto. È questa, dunque, l’altra faccia della medaglia in una situazione alquanto paradossale.

Potrebbe anche interessarti