Torre del Greco. Scandalo elezioni comunali: otto indagati

A seguito delle numerose denunce e del video inchiesta di Fanpage sulla compravendita di voti a Torre del Greco, la Procura di Torre Annunziata, coordinata dal procuratore Alessandro Pennasilico, ha aperto un’inchiesta su presunti condizionamenti del voto. Il primo turno dell’elezione comunale nel comune napoletano si è tenuta lo scorso 10 giugno. I magistrati stanno indagando su un presunto voto di scambio.

Tra le numerose perquisizioni dei carabinieri sono stati sequestrati otto telefoni cellulari ad altrettante persone che ora risultano indagate. Il capo d’accusa al momento è quello di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa del voto. Dai primi riscontri risulta che le persone che andavano a votare dovevano portare nella cabina elettorale un cellulare che era loro stato fornito per fotografare la preferenza elettorale. Sono tuttora in corso le indagini della Procura.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più