Video. Angela: “Napoli la scopri vivendola. Sue meraviglie non vengono raccontate”

Oggi è stato il grande giorno di Alberto Angela a Napoli. Il noto divulgatore, che spesso nei suoi lavori mette al centro la città partenopea, ha ricevuto al Maschio Angioino la cittadinanza onoraria della città di Napoli, dalle mani del sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Una grande soddisfazione. Non me l’aspettavo e quindi è ancora più gradita. Nel senso che noi abbiamo sempre fatto un lavoro sincero, vero, trasparente, e Napoli ha questo volto. Devi entrare a Napoli per conoscere Napoli. Questa è una frase che esce dal cuore. Noi abbiamo capito Napoli, almeno io, nel corso degli anni, attraverso il suo vero volto che sono le persone“, ha detto Angela ai cronisti presenti, a margine del conferimento.

Napoli è una città con tante complessità – ha continuato – non facile in certe aree. Ma quale altra città non è così? Napoli ha una grandissima storia che risale all’epoca greca, all’epoca romana durante la quale già si parlava il greco. Era una città colta, diversa, con la sua personalità. Una grande cultura costruita nel corso dei secoli. Non a caso qui c’è il teatro dell’opera più antico d’Europa. Napoli può dare tanto, basta prenderla per mano e lasciarsi guidare. Ho fatto qui il mio ultimo compleanno, ho portato i miei figli. Abbiamo fatto 14 Km a piedi in un pomeriggio, ma alla fine erano entusiasti perchè Napoli la scopri vivendola. Ci sono tante meraviglie che spesso non vengono raccontate e noi cerchiamo di farlo“.

Poi, un commento sul via libera del Consiglio di Stato ai direttori stranieri nei musei italiani: “Io non mi occupo di questo, entriamo nella politica. Il nostro Paese ha un grande patrimonio che può essere il trampolino per i giovani di oggi e le prossime generazioni. A Napoli, secondo me, avete quello che potremmo definire il più bel museo archeologico al mondo, il Mann, però nelle statistiche viene messo come terzo al mondo. Allora, Napoli ha un futuro pronto perchè c’è già il carburante per lo stesso“.

Infine, un passaggio sulla questione migranti che sta toccando non solo l’Italia, ma l’intera Europa: “Se andiamo indietro nel tempo troveremo le stesse dinamiche. La cosa che ti colpisce di più della storia è che si ripete. Quindi, bisognerebbe raccontare la storia e quello che è successo in modo da capire il presente ed indirizzare il futuro. La storia è una grande maestra di vita“.

Questo il video completo con le dichiarazioni di Alberto Angela:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=cDWQFUlzFzw&feature=youtu.be[/youtube]

Potrebbe anche interessarti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy