Napoletano prof in Finlandia: “Amo la mia città, ma non andrò più via da qui”

Una storia di un’eccellenza napoletana, un’altra storia di un cervello in fuga. E’ quella di Vincenzo Cerullo originario di Melito che si è laureato in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche a Napoli, poi ha conseguito una specialistica a Houston e fondato una spin-off multimilionaria che ha battuto tutti i record di fund-raising.

Oggi vive e lavora come professore universitario in Finlandia, ad Helsinki. “Quando ho firmato il contratto – racconta a ilfattoquotidiano.itho fatto una promessa: vi ripagherò. Avete creduto in me. E io non andrò più via”.

La sua prima esperienza lontano da Napoli è stata in Texas ad Houston dove ha fatto il Dottorato di Ricerca. Poi la decisione di spostarsi ad Helsinki: “Mia moglie è finlandese, cercavamo un posto dove poter far combaciare lavoro e famiglia. No, non esiste Paese al mondo migliore della Finlandia per la qualità della vita”, ha raccontato.

Negli ultimi 100 anni qui si è investito per abbassare la differenza tra ricchi e poveri – spiega Vincenzo – La delinquenza non esiste, non viene combattuta, non ha motivo di esserci. Anche le multe – continua – sono in base al reddito. E questa è una cosa che dopo 11 anni mi fa ancora esplodere il cervello. Noi, invece, stiamo pensando alla Flat Tax, che non ha nulla di senso civico”.

Dopo una serie di colloqui Cerullo è stato preferito ad una candidata interna ed è stato nominato prof ordinario. Inoltre dopo aver ricevuto uno dei premi di ricerca più prestigiosi in Europa, molte università italiane lo hanno chiamato offrendogli anche il doppio di quello che guadagna ad Helsinki. Dal 3 luglio 2018 è diventato professore associato anche a Napoli: “Torno spesso nella mia città, amo i miei studenti napoletani”.

Potrebbe anche interessarti