Nave Diciotti, Salvini cambia idea: “Ci sono 29 bambini? Scendano subito, però…”

Ci sono novità sulla nave Diciotti che si trova ormeggiata da due giorni al porto di Catania, dopo il “no” del ministro dell’Interno, Matteo Salvini cambia idea e dichiara: “Ci sono 29 bambini? Scendano, anche subito”.

Così Salvini ha sbloccato in parte la questione dello sbarco dei migranti. A voce chiedevano almeno di far scendere i bambini e così il ministro ha deciso di si, nonostante dice “l’Europa vigliacca, perchè l’Italia ha un cuore grande”.

La Procura di Agrigento ha valutato l’ipotesi di aprire un’inchiesta per sequestro di persona contro ignoti, il ministro ha risposto: “Non sono ignoto. Sono qua. Sono Matteo Salvini. Senatore e ministro dell’Interno con mandato preciso di difendere i confini e di occuparsi della sicurezza di questo Paese. Mi volete indagare? Indagatemi. Mi volete processare? Processatemi. Ho spalle larghe. Ci sono 29 bambini su quella nave? Scendano, adesso. Faccio un passo oltre. Ma con il mio permesso, a parte i bambini, non sbarca nessuno”.

“Se vuole intervenire il presidente della Repubblica lo faccia. Se vuole intervenire il premier lo faccia. Ma per me l’Italia ha già dato. Se l’Europa non fa il suo dovere, per quanto mi riguarda le navi, come arrivano, possono tornare indietro”. Non manca una polemica a distanza con l’alleato Roberto Fico che ha chiesto lo sbarco di tutti i migranti: “Tu fai il presidente della Camera. Io faccio il ministro dell’Interno”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più