La morte di Michelino, la procura riapre l’inchiesta: cartelle cliniche del bimbo sequestrate

Daniele e Michelino

La procura della Repubblica di Napoli ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche negli ospedali di Ariano Irpino (Avellino) e del «Santobono» di Napoli di Michele Ciampa, il bimbo di otto mesi originario di Fontanarosa (Avellino) morto nei primi giorni di agosto per una sospetta crisi respiratoria. A chiedere la riapertura del caso, è stata la mamma. Il papà di Michele, Daniele, morì poco dopo il suo piccolo in un incidente stradale. Due tragedie intrecciate, più di quanto si pensi. La mamma di Michele si trovò ad affrontare due funerali in pochissimi giorni.

Michelino venne ricoverato prima ad Ariano Irpino e, successivamente, trasferito in eliambulanza, a Napoli dove spirò alcune ore dopo il ricovero.

I magistrati della procura partenopea conferiranno nella giornata di domani l’incarico a tre periti: si tratta di un medico legale, di un anatomopatologo e di un pediatra. Sempre nella giornata di domani, nel pomeriggio, verrà effettuato l’autopsia presso una sala allestita all’interno del cimitero di Fontanarosa, dove il corpo del bambino è stato tumulato.

Fonte: il Mattino

Potrebbe anche interessarti