Di Maio: “Campania prima zona economica speciale. Meno tasse per chi investe qui”

Le imprese potranno venire ad investire qui. Questa settimana con l’ultimo atto del Governo, che è la formazione del comitato di indirizzo, facciamo partire la prima zona economica speciale d’Italia e sarà la Campania“. Lo ha detto a Nola il ministro per lo sviluppo e il lavoro Luigi Di Maio.

Inoltre ha anche chiesto al ministro Lezzi “la delega per la comunicazione della Zes”.

E’ una grande occasione per la nostra regione e la seguiremo passo passo perché non bastano solo le zone economiche speciali ma dire alle imprese di venire ad investire con un regime semplificato e un percorso agevolato per il fisco è una buona occasione per i campani“, ha continuato.

Ma c’è una condizione, assicura Di Maio: “Buoni sì, ma fessi no: le aziende che investiranno nelle Zes, non potranno prendere le agevolazioni e poi andarsene via“. “Con il decreto dignità – ha spiegato – le aziende che investono ex novo non potranno prendersi i finanziamenti e poi prendere i macchinari e andare via perché pagherebbero delle penali”.

Possiamo dire a tante imprese – ha concluso il vicepremier – che possono investire qui, per un regime più semplificato di burocrazia. Eliminando un po’ di scartoffie e con un percorso fiscale agevolato si crea una buona occasione di lavoro per i campani“.