Il Sud ancora scosso. Simona è tra i dispersi nel crollo di Marsiglia

La bella città di Marsiglia ieri  mattina è stata scossa da due crolli in pieno centro. Due palazzi, uno di 4 e l’altro di 5 piani, sono collassati per cause ancora ignote, anche se la loro condizione di fatiscenza era ben visibile e nota a tutti.

Una tragedia gravissima, che poteva e doveva essere evitata. Dopo il crollo dei due palazzi adiacenti il Comune ha provveduto a demolire un terzo, vicinissimo alla zona del crollo, per evitare che accadesse la stessa cosa. Tra i dispersi si contano sette persone, tra le quali una giovane ragazza di 30 anni, Simona Carpignano, originaria di Taranto.

La giovane donna si era trasferita a Marsiglia  per trovare un lavoro e viveva in uno dei palazzi crollati a rue d’Aubagne. “Una ragazza geniale”, così parla di lei un amico, mentre tutti la descrivono come una ragazza buona, sorridente e intelligente.

Non resta che sperare.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più