Luciano Caldore canta e scoppia la rissa al Battesimo: volano sedie e bottiglie

Rissa in un ristorante tra due famiglie per ascoltare il neomelodico Luciano Caldore. Doveva essere un giorno di festa, ma si è trasformato in un incubo con tanto di cantante conteso. Il fatto è avvenuto in un ristorante a Marzano di Nola, tra due famiglie di Saviano e Pomigliano d’Arco. Una delle due famiglie, come riporta Il Fatto Vesuviano, aveva ingaggiato il cantante Luciano Caldore per allietare il lieto evento (un battesimo) per il quale si erano riuniti, ma la voce del neomelodico ha attirato le persone delle sale vicine.

La calca ha infastidito la famiglia “proprietaria” della prestazione canora di Caldore al quale, l’altra famiglia, aveva chiesto una dedica. E così, primo uno scambio di battute animate e poi una rissa a colpi di sedie e bottiglie hanno rovinato le rispettive feste. Per placare gli animi sono intervenute quattro pattuglie dei Carabinieri. Esclusa, ovviamente, ogni responsabilità da parte del cantante che si è ritrovato oggetto di una disputa tra famiglie.

Potrebbe anche interessarti