Napoli. Blatte all’Ospedale Vecchio Pellegrini: infermiere sarebbe a capo dei sabotatori

Si infittisce il problema delle blatte all’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli. Se all’inizio poteva sembrare una mera casualità, un evento sporadico dettato da misure di pulizia inadempienti, ora i Carabinieri del Nas che stanno seguendo la vicenda vogliono valutare nuove piste d’indagini. Per tale motivo è saltata in cima alle possibili cause, quella del sabotaggio.

Infatti nel mirino degli inquirenti ci è finito un infermiere sindacalista, che avrebbe guidato le azioni di sabotaggio grazie all’appoggio e al sostegno di un gruppo di altri infermieri. Il loro scopo, come evidenzia Il Mattino, sarebbe quello di accendere i riflettori sul presidio ospedaliero nella Pignasecca, così da poter richiedere il trasferimento in altri Ospedali. Un’azione dolosa mossa dal gruppo per fini totalmente personali, incurante anche del danno d’immagine che potrebbero causare all’Ospedale, ma soprattutto incuranti anche del rischio che potrebbero causare alla salute dei pazienti ricoverati nella struttura.

Ovviamente quella del sabotaggio resta ancora un’ipotesi, ma le indagini a sostegno di questa non saranno tralasciate dai Carabinieri.

Potrebbe anche interessarti