Aereo caduto, morti tutti i 157 passeggeri: chi sono le 8 vittime italiane

Foto: Ethiopian Airlines Italy, pagina Facebook

Una vera e propria tragedia quella avvenuta ieri, 10 marzo. Un Boeing 737 dell’Ethiopian Airlines si è schiantato dopo il decollo causando la morte di tutte le 157 persone a bordo, tra le quali 8 italiani. L’aereo, partito da Addis Abeba, era diretto a Nairobi, in Kenia.

Per quanto riguarda gli italiani morti, si tratta di: l’assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale. Tre componenti della ong bergamasca Africa Tremila: il presidente Carlo Spini, 75 anni, originario di Sansepolcro (Arezzo) e residente a Pistoia; sua moglie, infermiera, Gabriella Vigiani e il tesoriere della onlus Matteo Ravasio.

Paolo Dieci, residente a Roma, presidente della ong Cisp e rete LinK 2007; Virginia Chimenti, funzionaria del World Food Programme dell’Onu, Rosemary Mumbi e Maria Pilar Buzzetti.

In seguito al disastro Ethiopian Airlines ha bloccato tutti i suoi Boeing 737 per sottoporli a controllo.

Potrebbe anche interessarti