Sequestrata rete televisiva abusiva sul Vesuvio: mandava messaggi ai detenuti

La polizia postale e delle comunicazioni di Napoli ha sequestrato degli impianti televisivi abusivi.

Durante il corso delle indagini, sono state effettuate delle verifiche in maniera più approfondita grazie all’aiuto di personale tecnico altamente qualificato del ministero dello Sviluppo economico.

Grazie all’utilizzo di strumenti appositi, tali impianti televisivi abusivi sono stati individuati nei pressi del Vesuvio.

Una volta localizzati, la polizia ha potuto procedere con il sequestro immediato.

Tra le reti che trasmettevano abusivamente c’era TVN (Tele Video Napoli) che irradiava il segnale sul canale 59 UHF del digitale terrestre, che trasmetteva prevalentemente canzoni neomelodiche.

Questa rete in particolare, veniva anche utilizzata per trasmettere messaggi in codice ai detenuti, definiti come “ospiti dello Stato”.

Potrebbe anche interessarti