Stupro in Circumvesuviana. Di Maio: “Una vergogna rimettere 2 delinquenti in libertà”

La notizia della scarcerazione del secondo presunto violentatore ha lasciato allibiti tutti. L’episodio della violenza risale ad inizio Marzo, quando una ragazza venne violentata all’interno dell’ascensore della Circumvesuviana della stazione di San Giorgio a Cremano.  Su questa seconda scarcerazione anche il ministro Luigi Di Maio ha deciso di esprimere pubblicamente il suo pensiero sulla propria pagina Facebook personale.

Le parole di Di Maio sono forti: “Permettetemi di dire che è una vergogna che, a poche settimane dalla violenza, due di quei tre delinquenti siano già liberi di andarsene in giro a farsi i cavoli propri”. 

Continua nel sottolineare quanto questa scarcerazione sia una vergognosa sconfitta umana: “Non possiamo nemmeno immaginare come si sia sentita e come si senta ancora oggi la ragazza dopo quel terribile episodio. L’impatto psicologico deve essere stato devastante e chi dovrebbe pagare viene rimesso in libertà? Io una cosa del genere non posso accettarla. Non la accetto da essere umano.

Conclude il Ministro, con una dura critica: “È evidente che c’è qualcosa che non va in questo Paese. Chi compie uno stupro, per quanto mi riguarda, deve passare il resto dei suoi giorni in carcere! “.

Il post originale:

Potrebbe anche interessarti