Crollo Incurabili: famiglie sfrattate, chiusura dei reparti e della Farmacia storica

Il crollo della volta di sostegno della Chiesa di Santa Maria del Popolo degli Incurabili è stato solo l’atto finale di una situazione di degrado e di incuria dell’intero complesso, già denunciata da tempo. Crepe, instabilità e lesioni varie erano già ben visibili, ma ancora una volta si è aspettato troppo prima di intervenire e porre un immediato rimedio prima di un crollo che adesso ha causato una serie di problemi a catena.

Infatti l’Asl Napoli 1 nella persona di Ciro Verdolina, commissario straordinario, ha ordinato l’immediato trasferimento di 23 pazienti ricoverati all’interno dell’Ospedale degli Incurabili, che verranno portati in diverse strutture sanitarie napoletane e l’immediata chiusura dei reparti di chirurgia, urologia, radiologia oltre che il blocco operatorio, come riporta Il Mattino.

Ma il danno più grave sarà la chiusura della Farmacia degli Incurabili, con tanto di trasferimento delle opere d’arte e dei manufatti custoditi al suo interno. Un gioiello del 700′, nato sull’antica spezieria del 500′, chiuderà le porte ai turisti. Solo perchè non si è riusciti ad intervenire quando andava fatto.

E per concludere una situazione disastrosa già di suo, anche 21 famiglie sono state sfrattate dalle loro abitazioni per timore che un nuovo crollo possa causare ulteriori danni e possibili vittime. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più