Napoli. Arriva l’ “Hack.gov”: 200 studenti per ridisegnare l’Amministrazione pubblica

Dal 4 al 6 maggio si terrà a Napoli l’ Hack.gov. presso l’l’Apple Developer Academy, luogo simbolo dell’innovazione in Europa. A partecipare a questo nuovo e innovativo progetto saranno 200 studenti provenienti in tutto il mondo. Il loro obiettivo è quello di ideare e mettere in atto delle soluzioni creative per  nuove soluzioni tecnologicamente all’avanguardia in grado di innovare la Pubblica Amministrazione.

I ragazzi dovrannoaffrontare 12 sfide promosse dalle aziende partenership del progetto, che saranno: efficienza energetica (Eni), smart city (Tim WCAP), servizi pubblici digitali per le grandi aree urbane (Cisco), energy sharing (Almaviva), sicurezza delle stazioni (Eav), sicurezza e gestione delle folle (Ericsson), tutela delle opere d’arte (Techno Srl – Museo di Capodimonte), gestione e coordinamento rete di aree protette (WWF OASI), analisi dati in campo sanitario (Soresa), fact-checking (AgID, Agi & D-Share), open procurement (AgID, Soresa & Regione Campania), cybersecurity (NTT Data). 

A valutare i lavori una giuria presieduta dall’assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, Valeria Fascione. E in palio un montepremio di 37.500 euro.

Potrebbe anche interessarti