Le maestre di Noemi, vicine alla piccola: “Sono barbari, non ci resta che sperare”

Noemi SantobonoNoemi è ancora ricoverata in Ospedale, al Santobono di Napoli. La piccola di soli 4 anni lotta tra la vita e la morte, nonostante le sue condizioni di salute non siano peggiorate, restano ancora gravi. L’affetto che la famiglia di Noemi sta ricevendo dal giorno dell’agguato è tantissimo. Non solo da persone comuni ma anche da alcune personalità della politica. Tanti gli esponenti del Governo e locali che hanno da subito denunciato l’assurdità dell’episodio di cui Noemi è stata vittima innocente, assicurando sostegno e aiuto alla famiglia.

Anche le maestre della piccola Noemi, dell’istituto Fiumarelli di Casoria, sono ancora scosse per quello che è accaduto. La loro piccola bimba sempre gioiosa, educata e felice, che ora è in un letto di Ospedale per una drammatica casualità. Anche loro hanno voluto esprimere la loro solidarietà alla famiglia, come riporta Il Mattino: “Sono barbari. Siamo scioccati, oltre che affranti per l’accaduto. Ora non ci resta che pregare e sperare che Noemi torni presto a sorridere e giocare come tutti i suoi coetane”.

Il banchetto di Noemi per il momento resterà vuoto, ma tutti aspettano che la bimba possa riprendersi quanto prima. Come le mamme del Rione Sanità che nella serata di ieri hanno organizzato un ritrovo di preghiera all’esterno dell’Ospedale per la piccola Noemi.

Forza Noemi, siamo tutti con te.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più