Antonio, malato di Sla si laurea con 110 e lode: “Non voglio fermarmi qui”

Foto pagina facebook di Antonio Tessitore

Antonio Tessitore, originario di Caserta e malato di Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica) da oltre quindici anni, ha conseguito ieri la laurea triennale in economia aziendale a Napoli, presso l’Università telematica Pegaso, con una tesi in Diritto tributario su “L’attività di accertamento fiscale. Presupposti e tipologie”, il cui voto finale ottenuto è stato di 110 e lode.

“Ho voluto fortemente questa laurea, afferma Tessitore ad Ansa.it, perché la Sla mi ha tolto la possibilità di muovermi e di parlare ma non la voglia di lottare. E non voglio fermarmi qui. Ho deciso di completare il percorso di studi anche con la laurea biennale perché ho un sogno: dare il mio contributo a un’Asl per continuare la lotta per i diritti delle persone meno fortunate”.

Secondo quanto riportato dal sito arisla.org, la Sla, conosciuta anche come malattia di Lou Gehrig, è una malattia neurodegenerativa progressiva dell’età adulta, determinata dalla perdita dei motoneuroni spinali, bulbari e corticali, che conduce alla paralisi dei muscoli volontari fino a coinvolgere anche quelli respiratori.

Potrebbe anche interessarti