Maltempo, in aumento prezzi di frutta e verdura. Coldiretti: “Vi spieghiamo come risparmiare”

grandinata
Foto di barber8813

Come tutti hanno potuto notare, questo mese di maggio non è stato clemente con la Campania e l’Italia tutta. Freddo, precipitazione e grandine hanno invaso i cieli delle nostre città e continueranno a farlo fino a giugno. 

Il dato più grave, dovuto proprio a questi fattori climatici, lo registra l’agricoltura. A renderlo noto è la Coldiretti, la quale ha esaminato nello specifico la situazione. Date le avversità meteorologiche si prevede un aumento dei prezzi per frutta e verdura. Non solo questo, l’ente (come riportato da il Mattino) fa sapere anche che: “La pazza primavera ha creato problemi anche alle sentinelle più sensibili della natura: le api. Il maltempo ha compromesso molte fioriture e le api non hanno avuto la possibilità di raccogliere il nettare. Il poco miele che sono riuscite a produrre se lo mangiano per sopravvivere”.

“I cambiamenti climatici  colpiscono le imprese agricole con lo sconvolgimento dei normali cicli colturali. Nonostante le difficoltà gli agricoltori continueranno ad offrire la possibilità di acquistare le verdure a chilometro zero del proprio territorio nei mercati di Campagna Amica. In un momento di grande difficoltà si tratta di un atto di solidarietà a favore dell’economia e dell’occupazione locale, ma anche un aiuto alla propria salute. Il consiglio della Coldiretti è di comprare direttamente dagli agricoltori nei mercati o in fattoria e non cercare per forza il prodotto perfetto, perché piccoli problemi estetici non alterano le qualità organolettiche e nutrizionali, i cosiddetti brutti ma buoni”. Così la Coldiretti conclude il comunicato.

Insomma, anche quest’anno subiremo le conseguenze del maltempo di primavera. Si spera che il tema del cambiamento climatico sia affrontato sempre più con maggiore serietà.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più