Video. “Ricomincio da dentro”, il progetto a sostegno delle carcerate napoletane

Napoli – Nella giornata di ieri, mercoledì 5 giugno, è stato presentato nella sede comunale, il progetto “Ricomincio da dentro“. Un’iniziativa a sostegno delle donne che si trovano nelle carceri di Poggioreale e di Pozzuoli.

Il Comune di Napoli, insieme alla cooperativa “Lazzarelle“, all’Associazione Transessuali di Napoli, al Garante campano dei detenuti e al Provveditorato alle carceri campane ha messo in atto questo progetto con la finalità di sostenere le donne carcerate che hanno subito violenze in passato.

Non sono insoliti casi di donne arrestate per espiare colpe del marito, o che hanno comunque subito pesanti violenze. Per questo motivo il progetto, è l’occasione per una nuova inclusione sociale, attraverso uno sportello ed un orientamento professionale.

LEGGI ANCHE
Torre del Greco. Borriello resta in carcere: rigettata l'istanza

Queste le parole di Samuele Ciambriello, il Garante campano dei detenuti: “Poniamo al centro dell’attenzione le trans, teniamo alla protezione dati i problemi ormonali, sanitari e soprattutto culturali“.
Sono 20 le trans ospitate nel carcere maschile, ed in questo ambiente non riescono a soddisfare i loro bisogni.
Inoltre la convivenza nel carcere maschile causa non pochi problemi di ordine socio-culturale.

Potrebbe anche interessarti