Napoli. Il prof accusato di molestie si è tolto la vita: gli alunni in veglia fuori al liceo

vicoNapoli – Sabato 15 giugno il professore accusato di molestie nei confronti di due ragazzine della scuola Giambattista Vico, si è tolto la vita con un colpo di pistola.

È successo ieri nella sua abitazione di Quarto, l’uomo non ha più resistito all’angoscia, ed al peso del fardello. Il professore aveva solo 53 anni e si è suicidato con un colpo di pistola al petto. Ora sorge il dubbio sulla provenienza di tale arma. Se è stata acquistata legalmente e se poteva detenerla.

In attesa di queste risposte però la scuola Vico, ieri si è unita per salutare il caro professore di matematica. L’appuntamento è stato organizzato via Facebook ed ha coinvolto studenti, colleghi ed addetti ai lavori.
C’è chi ha pianto, c’è chi lo ha ricordato, fatto sta che i presenti erano oltre 200 persone, facendo capire quanto fosse una persona amata nonostante le accuse.

Sulla sua colpevolezza girano ancora tanti dubbi, le ragazze, all’epoca dei fatti 15enni, chattavano con il professore che però ha sempre negato di aver avuto qualsiasi contatto con loro.
Attendiamo sviluppi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più